window.dataLayer = window.dataLayer || []; function gtag(){dataLayer.push(arguments);} gtag('js', new Date()); gtag('config', 'UA-2272866-1', {'anonymize_ip': true});

Contattaci: +39 3425539938 | info@idroline.it

Trasporto gratuito per importi superiori a € 320,00

Primer Fondo epossidico bi-componente per ferro/lamiere

85,28 +iva compresa

Primer Fondo epossidico bi-componente per ferro e lamiere zincate

Essendo un prodotto bi-componente molto resistente alla corrosione, è particolarmente indicato per superfici di interni ed esterni in lamiera zincata, legno e superfici a scarsa aderenza e comunque ove sia richiesta elevata resistenza agli agenti atmosferici, agli acidi, ai solventi aromatici. Presenta ottima distensione e lavorabilità. Caratteristica saliente è l’ottimo aggrappaggio. E’ possibile sovra verniciarlo con Smalti Epossidici bi-Componenti colorati.

  • Latta da  4 Lt = (Kg. 5)

 

Descrizione

Primer Fondo epossidico bi-componente per ferro e lamiere zincate

Essendo un prodotto bi-componente molto resistente alla corrosione, è particolarmente indicato per superfici di interni ed esterni in lamiera zincata, legno e superfici a scarsa aderenza e comunque ove sia richiesta elevata resistenza agli agenti atmosferici, agli acidi, ai solventi aromatici. Presenta ottima distensione e lavorabilità. Caratteristica saliente è l’ottimo aggrappaggio. E’ possibile sovra verniciarlo con Smalti Epossidici bi-Componenti colorati.

Disponibile in pronta consegna con le seguenti confezioni:

  • Latta da       4 Lt = (Kg. 5)

Catalisi e diluizione:

Catalizzare con catalizzatore X172 in percentuale del 20/25% ( 1 latta da 1 Kg ogni 5 kg di Smalto) quindi diluire con diluente al nitro antinebbia o diluente per epossidici q.b. E’ consigliabile l’applicazione di due mani, la prima più diluita, la seconda meno.

Caratteristiche tecniche:

  • Tipo di legante: resina epossidica
  • Peso specifico: 1350/1400 g/lt
  • Residuo secco:  55/65 %
  • Spessore film: 50/60 micron
  • Brillantezza: 85/90 gloss
  • Colore: Ral 70/40
  • Resa: 4/6 mq/kg

Caratteristiche applicative: pennello o rullo. E’ bene tenere presente che una volta catalizzato il prodotto deve essere applicato nell’arco di 4/5 ore. Non applicare su superfici umide od in previsione di piogge a breve termine.

Diluizione: diluente nitro antinebbia/epossidico.

Tempi di essicazione: fuori polvere: 30 minuti – asciutto: 6/8 ore – completamente essiccato: 24 ore.

Catalizzatore: catalizzare al 20/25% (100 pp smalto, 20/25 pp catalizzatore X172)

La vernice deve essere usata su una superficie pulita, asciutta e senza macchie di umidità. Non è adatta per essere utilizzata su superfici in gomma, piscine in vetroresina, liner, calcestruzzi o intonaci contenenti additivi impermeabilizzanti o siliconici. A seconda delle condizioni della superficie di applicazione, si consiglia di fare una sabbiatura ed un lavaggio con una soluzione di acido cloridrico (1 litro ogni 10 litri di acqua) e di risciacquare abbondantemente le pareti della piscina utilizzando una idropulitrice.

Tempo di conservazione: 6 mesi a temperatura ambiente in contenitori sigillati; temperatura minima di applicazione 12°C con u.r. inferiore a 80%.

Consigli:

Si raccomanda che la superfice da verniciare sia asciutta e pulita. Per la pulizia del supporto, si può usare una comune idropulitrice ad alta pressione. Nel caso si usino degli acidi si raccomanda di risciacquare abbondantemente ed accuratamente poiché potrebbero verificarsi delle reazioni indesiderate. Su ampie superfici è buona norma non applicare direttamente sotto i raggi solari e comunque su superfici eccessivamente calde. Ciò comporterebbe un rilascio non regolare dei solventi contenuti nel prodotto. Prima di applicare la seconda mano, assicurarsi che la prima sia sia completamente asciutta. Introdurre acqua nella piscina dopo almeno 72 ore dalla seconda mano. E’ importante che le superfici da verniciare non siano state trattate con prodotti siliconici e similari; ciò comprometterebbe altamente l’aderenza. Nel caso in cui fossero presenti precedenti smaltature, l’importante è che le stesse siano ben aggrappate alla superficie; in caso contrario occorre asportarle.

Ti potrebbe interessare…

Titolo

Torna in cima